Prospettive di investimento 2023

Uno sguardo al 2023

Volgendo lo sguardo al 2023, i Chief Investment Officer (CIO) di M&G condividono i loro punti di vista sulle tematiche chiave che stanno influenzando i mercati finanziari. In un contesto caratterizzato dall’aumento aggressivo dei tassi di interesse da parte delle banche centrali per contenere l’inflazione elevata e i crescenti timori relativi alle prospettive economiche globali, gli investitori si trovano attualmente a dover far fronte a una situazione di grande incertezza. Ma ci sono anche segnali di ottimismo per il futuro? Fabiana Fedeli, CIO dei Team Equities, Multi Asset e Sustainability, Jim Leaviss, CIO del Public Fixed Income, e Will Nicoll, CIO Private & Alternative Assets, analizzano le potenziali sfide che si prospettano per il prossimo anno per le loro asset class e mettono in luce gli asset in cui individuano opportunità di investimento.

Scarica il report

Nei prossimi mesi tematiche quali l’inflazione, un possibile rallentamento economico mondiale e le attuali tensioni geopolitiche saranno probabilmente in cima ai timori degli investitori. Alla luce di queste ragioni, Fabiana Fedeli, CIO Equities, Multi Asset e Sustainability, non crede che questo sia un mercato adatto a investimenti ad ampio raggio. A suo parere, gli investitori attivi saranno in grado di raccogliere alfa, ma la parola d’ordine resta selettività. Secondo Fabiana, temi a lungo termine come le energie rinnovabili e le infrastrutture restano interessanti, a prescindere dalla situazione economica nel breve termine. Nonostante le difficoltà attuali, Fabiana è inoltre convinta che l’investimento sostenibile sia un fenomeno destinato a persistere e che rappresenti una soluzione chiave alle maggiori sfide mondiali.


“Il mercato attuale non si presta a investimenti fatti d ampio raggio. A nostro parere sono presenti opportunità per gli investitori attivi, ma la parola chiave resta selettività.”

Fabiana Fedeli, CIO Equities, Multi Asset e Sustainability

Jim Leaviss, CIO Public Fixed Income, è ottimista circa le prospettive obbligazionarie. Jim ritiene che l’inflazione tornerà gradualmente a frenare nei prossimi mesi e che le banche centrali saranno in grado di rallentare il ritmo dei loro rialzi dei tassi di interesse. Jim individua inoltre notevole valore nelle obbligazioni societarie di oggi, in quanto i mercati stanno prezzando, a suo avviso in modo eccessivo, cattive notizie e tassi di default. Secondo Jim anche le obbligazioni dei mercati emergenti offrono attualmente valore. Il gestore sottolinea comunque l’importanza della selettività nella scelta degli investimenti. 


“I mercati obbligazionari sono tornati a essere interessanti. Dopo i bruschi cali, individuiamo opportunità valutative interessanti su tutta l’asset class.”

Jim Leaviss, CIO Public Fixed Income

Adeguarsi a un nuovo regime di tassi di interesse più elevati costituirà probabilmente un tema importante nel prossimo anno, osserva Will Nicoll, CIO Private e Alternative Assets. Anche se le condizioni economiche saranno impegnative, Will è convinto che numerosi segmenti dei mercati privati siano ben posizionati per poter far fronte alle difficoltà e che sarà possibile individuare idee dal valore interessante e allettante su tutte le asset class. Will è inoltre ottimista circa la costante crescita dell’asset class, sostenuta da elementi favorevoli quali un sempre maggiore interesse nell’investimento sostenibile e a impatto e l’apertura, o “democratizzazione” degli asset privati a una nuova categoria di investitori.


“Un contesto di tassi in rialzo comporterà indubbiamente alcune sfide, ma siamo convinti che emergeranno opportunità interessanti in tutte le asset class del mercato privato nel corso del 2023.”

Will Nicoll, CIO Private e Alternative Assets


 

Guarda il video

Il valore e il reddito degli asset del fondo potrebbe diminuire così come aumentare, determinando movimenti al rialzo o al ribasso del valore dell’investimento. Non vi è alcuna garanzia che l’obiettivo del fondo verrà realizzato ed è possibile che non si riesca a recuperare l’importo iniziale investito. Le performance passate non sono indicative dei risultati futuri. Le opinioni espresse in questa pagina non sono da intendersi come raccomandazioni, consigli o previsioni.

 


 

Podcast | Le prospettive dei CIO per il 2023 e l'enigma del calcolo dell'inflazione

I CIO di M&G Fabiana Fedeli, Will Nicoll e Jim Leaviss condividono le loro opinioni in vista del 2023, illustrando le opportunità in termini di valutazioni, la portata di una potenziale recessione e l’approssimarsi della luce in fondo al tunnel dei rialzi dei tassi e della crescente inflazione.

Protagonisti:
Fabiana Fedeli, Chief Investment Officer, Equities, Multi Asset and Sustainability
Will Nicoll, Chief Investment Officer, Private and Alternative Assets
Jim Leaviss, Chief Investment Officer, Public Fixed Income

Moderatore:
Romil Patel, Senior Editorial Manager 

Contatta il team commerciale

Contattaci